Forma, geometria, struttura

Forma, geometria, struttura

Per il disegno dell'architettura, della città e del paesaggio

  • Autori: A. Rolando
  • Marchio:CittàStudiEdizioni
  • Anno:2008
  • ISBN:9788825173376
  • Pagine:176
  • Prezzo:€ 19,00

AcquistaRichiedi copia saggio Aggiungi ai preferiti

Abstract

Molte opere di architettura e di ingegneria fanno uso di forme che – in particolare in tempi recenti e anche grazie all’uso di strumenti informatici – raggiungono livelli di tale complessità da renderne piuttosto difficile persino la sola e semplice descrizione verbale: questo fenomeno è sotto gli occhi di tutti.
Questo libro fornisce indicazioni efficaci per la comprensione, il trattamento e la padronanza di tali forme, attraverso gli strumenti e le tecniche utilizzate per la rappresentazione della forma delle opere architettoniche e ingegneristiche e degli spazi nei quali queste sono immerse.
La trattazione è condotta facendo continuamente ricorso a casi di studio, con esempi concreti, nella convinzione che anche una teoria debba necessariamente partire dalle cose, tenendo sempre presente la finalità, che è quella del progetto, e che lo studio dell’architettura costruita, insieme alla conoscenza delle strutture che reggono la forma dei luoghi, costituiscono la base di partenza per condurre, in modo responsabile, il progetto di nuove architetture integrate nell’ambiente che le ospita.
L’obiettivo è dunque quello di fornire alcuni degli strumenti necessari per affrontare, in modo consapevole, la complessità del progetto contemporaneo, soprattutto cercando di ritrovare i principi d’efficienza che ci sono suggeriti dall’ambiente nel quale siamo immersi, fatto di costruzioni e di luoghi, intreccio di fatti naturali e di aggiunte operate dalla mano dell’uomo, interpretandoli però in una chiave che non si limiti a un’imitazione degli aspetti più superficiali, ma che sappia trovare le relazioni profonde che legano la forma ai processi che la generano e la giustificano.
La materia è trattata secondo una logica interdisciplinare, per arrivare a una sintesi tra le metodologie che riguardano fenomeni di scala architettonica e quelle relative agli aspetti di carattere territoriale, tenendo presente che le forme (siano esse architettoniche, urbane o paesistiche) sono da considerarsi come l’immagine finale di vere e proprie strutture portanti e che gli strumenti della rappresentazione possono aiutare a renderle manifeste in modo efficace.